Una torta di mele per te…

il_570xn-1120061429_2kln

Ah, la bellezza di New Orleans. I colori, i profumi, la musica. Il ricordo mi porta sempre a momenti lontani, vissuti in quella magica città, ancestrale, buia e luminosa insieme, misteriosa e immortale. Ho conosciuto una donna, molto tempo fa, quando ancora le strade erano solo terra battuta e le luci delle lanterne illuminavano le notti goderecce. Una donna molto saggia, molto anziana. Amava sedersi in veranda e fumare la pipa, caricata con un tabacco forte e speziato. Il suo nome era Angelique e, quando ti guardava con i suoi occhi neri, sembrava scrutarti fin dentro l’anima. Questo è il suo lascito. Fatene buon uso.

New Orleans, 1796

Torta di mele
Ricetta segreta di Nonna Angelique, ritrovata nel baule della sua soffitta, insieme a vecchi guanti ingialliti, cappellino con veletta ammuffito, pipa di legno intarsiato, lettere quasi illeggibili indirizzate al nonno, boccette ancora mezze piene di essenze, grani di ambra, vecchio libro di riti propiziatori.

Per l’impasto                                    Per il ripieno:
– 300 gr. Farina                                – 1 kg. Mele renette
– 1 pizzico Sale                                  – 1 Limone
– 150 gr. Burro                                  – 1 pizzico Sale
– 50 ml. Acqua                                  – Cannella
– Latte q.b.                                         – Semi di coriandolo
                                                               – Acqua di rose
                                                               – Brandy
                                                               – Uva passa
                                                               – 100 gr. Zucchero
                                                               – 1 cucchiaio Farina 

Impastare la farina con il sale e il burro in una ciotola. Aggiungere acqua ben fredda e impastare.
Formare una palla con l’impasto e lasciare riposare in luogo fresco per almeno 30 minuti.
Preparare il ripieno tagliando le mele sbucciate a spicchi.
Mescolare alle mele, succo di limone, sale, cannella, zucchero, uva passa, brandy, farina, acqua di rose e coriandolo. Stendere poco più di metà della pasta.
Rivestire la base e i bordi di una tortiera da 25 cm imburrata e infarinata.
Versare il ripieno e aggiungere qualche fiocco di burro.
Stendere la pasta rimasta e formare un cerchio.
Adagiarlo sul ripieno e sigillare i bordi con i rebbi di una forchetta.
Spennellare la superficie con del latte e bucherellarla con una forchetta.
Infornare per circa un’ora in forno già caldo.
Cospargere la superficie con zucchero semolato e lasciare raffreddare.

Annotazioni riportate ai margini del quaderno. La calligrafia è quella inconfondibile della nonna.

– Infilare nell’impasto 5 chicchi di melagrana e offrire il dolce il primo giorno del nuovo anno, la melagrana è di buon auspicio!
– L’infuso di rose deve essere fatto con acqua di sorgente e petali di boccioli ancora chiusi.
– Pestare i semi di coriandolo durante la luna piena, per sprigionarne l’essenza.
– Usare mele renette dalla buccia grinzosa: sono ancora più profumate e buone.
– Mangiarne una fetta, la sera prima di andare a dormire, accompagnandola con latte tiepido e brandy.

ph. ese candles/pinterest

Annunci

5 pensieri su “Una torta di mele per te…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...